Translate

IL BLOG DI LEONARDO MANETTI SUL CHIANTI E LE SUE CAPITALI: FIRENZE E SIENA
E SE ANCHE TU VUOI PUBBLICARE QUALCOSA SU QUESTA TERRA CONTATTAMI

mercoledì 27 gennaio 2016

Il poeta Michelangelo La Rocca dopo la sua vacanza nel Chianti scrive la poesia “Le colline del Chianti”



Nato a Raffadali (AG) il 4/5/56. Michelangelo nel '74 ha conseguito la maturità classica presso il liceo Empedocle di Agrigento. Appena diciottenne si è iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza di Palermo presso la quale si è laureato nel 1978.
Ha subito vinto il concorso per Segretari Comunali ed a soli ventitré anni ha iniziato tale carriera presso alcuni Comuni del Piemonte. Attualmente è segretario comunale di tre Comuni (Verolengo, Cigliano e Sala B.) appartenenti a tre province diverse (Torino, Vercelli e Biella).
Nel 2000 ha vinto un premio speciale nell'ambito del concorso "Alladium" di Agliè (TO) che ha dato i natali a Guido Gozzano. Nel 2003 è stato premiato con un premio speciale nel premio "Rocco Certo" di Tonnarella (ME). L'anno successivo si è classificato al 2° posto nello stesso premio ed è stato tra i finalisti del premio "Il Mulino di Soprana" (BI). Nel 2005 ha vinto il 1° Premio del concorso "Negri" di Parona (PV).



Le colline del Chianti

Dolci e ridenti
le colline del Chianti,
terre bellissime
dagli ampi orizzonti
che prefigurano
incantevoli mondi.
Sono splendidi
I loro colori,
sembrano dipinti
da grandi pittori.
Sono cangianti
le foglie di viti,
verde speranza
gli ulivi miti.
L’uva in autunno
profuma di vino,
diffonde nell’aria
il sapore divino.
Dolce Chianti
dal fascino antico
ora e per sempre
ti sarò amico!
La mia vacanza
è ormai finita
ma sei per sempre
nella mia vita!

Michelangelo La Rocca (@diritti riservati)


Michelangelo l'ha scritta durante la sua breve vacanza in Chianti nell'autunno 2015:

Restai incantato dalla bellezza del paesaggio, dalle vigne incantevoli, dagli ulivi che sembravano inviare un messaggio di pace, dai colori, dai profumi, dagli odori!”


SEGUI MICHELANGELO SUL WEB:




Nessun commento:

Posta un commento

Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001