Translate

IL BLOG DI LEONARDO MANETTI SUL CHIANTI E LE SUE CAPITALI: FIRENZE E SIENA
E SE ANCHE TU VUOI PUBBLICARE QUALCOSA SU QUESTA TERRA CONTATTAMI

domenica 5 febbraio 2017

Paesi del Chianti: Greve in Chianti (uno degli storici paesi della Lega del Chianti)



Greve in Chianti è  situato sulla via Chiantigiana, che unisce Firenze con Siena passando attraverso il suggestivo panorama del Chianti ed è la porta d'ingresso ai famosi vigneti del Chianti Classico. L'appellativo in Chianti è stato riconosciuto nel 1977.

Fin dal Medioevo la storia di Greve è legata alla sua piazza principale che ha sempre esercitato la funzione di mercatale. Il borgo era una semplice dipendenza del castello di Montefioralle ma grazie alla sua posizione, è situato nel punto in cui si incontravano le vie di collegamento tra il Valdarno, la Val di Greve e la via che da Firenze attraverso le Colline del Chianti conduceva nel senese, poté diventare il principale mercatale della zona. La piazza dalla caratteristica forma di triangolo allungato è per gran parte circondata da portici ed al centro è posta la statua dello scultore Romeo Pazzini raffigurante Giovanni da Verrazzano. Uno dei vertici della piazza è occupato dalla chiesa parrocchiale dedicata alla Santa Croce (XIX secolo).

Fra i luoghi d'interesse il borgo di Montefioralle. Si tratta di un castello, conosciuto in passato come Monteficalle, posto a breve distanza da Greve, è di forma pressoché circolare. Vi sorge la chiesa dedicata a Santo Stefano, che ospita una Madonna con Bambino di scuola fiorentina databile alla fine del XIII secolo.


Greve in Chianti si trova nel cuore del territorio del Chianti Classico, questo famoso vino con il suo gallo nero famoso in tutto il mondo. Ogni anno a settembre, il secondo fine settimana e i due giorni che lo precedono, è prevista a Greve in Chianti la Festa del Vino Chianti Classico. Possibilità di degustare i vini acquistando il bicchiere all'ingresso della Festa. Accompagnano la manifestazione musica, spettacoli, prodotti tipici e varie attività. 

Nel 1716 il Granduca di Toscana Cosimo III emise un bando che decretava che i vini prodotti a Castellina, Gaiole e Radda potessero chiamarsi vini del Chianti delimitando quindi la zona vinicola Chianti fino ad includere circa i 3/5 del Comune di Greve. La successiva istituzione della Podesteria del Chianti con sede in Radda, vide l'inclusione dei tre comuni della vecchia lega del chianti e dell'intero comune grevigiano, allora ancora privo del suffisso "in Chianti" ma di fatto incluso in toto nello stesso. Con la creazione nel 1932 della zona vinicola Chianti questi quattro comuni ricaddero all'interno della sottozona denominata Classico.



LINK UTILI:






Nessun commento:

Posta un commento

Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001