Translate

IL BLOG DI LEONARDO MANETTI SUL CHIANTI E LE SUE CAPITALI: FIRENZE E SIENA
E SE ANCHE TU VUOI PUBBLICARE QUALCOSA SU QUESTA TERRA CONTATTAMI

domenica 25 settembre 2016

DUE POESIE SULL' AUTUNNO NEL CHIANTI DI LEONARDO MANETTI TRADOTTE IN INGLESE DA ASSUNTA FRANCO


Vino

Un paesaggio nato dal sudore

si alterna a fitti boschi,

taciturne braccia di sacrifici

offrono colori e detti.


Armoniose, su file vicine,

viti distese dall'uomo:

un frutto chiamato uva,

meraviglia quando diventa vino.


Nasce sotto il cielo,

cresce dentro un tino,

tu giochi se lo bevi

canti e danzi mentre piove.

Wine

A landscape created with sweat
interchanges with thick forests;
taciturn sacrifice hands
offer colours and sayings.

In harmony, on close lines,
vines spread out by man:
a fruit named grape,
astonishment when it turns wine.

It sprouts under the sky,
grows up into vats,
if you drink it, you will have fun,
you will sing and dance in the rain.



Autunno


Olivi a palmetta
chi a cespuglio
altri a quercia.

La rugiada è sulle foglie

io a bruzzico ad aspettar
il giorno sulla scala.

Brucano le mani
con tintinnii lievi
frutti appesi a peduncoli.

Reti disperse
e vasi pesanti
ospitano fresche olive.

Oro verde al frantoio
fine al palato
prezioso ai sensi.


Autumn


Espaliered olive trees
some as a shrub
some like oaks.

Dew is on the leaves
I am on the ladder at dawn
waiting for the day to come.

With smooth jingling
hands graze
fruits hung on peduncles.

Scattered nets
and heavy vases
house fresh olives.

Green gold in the olive oil mill
refined on the palate
precious to the senses.

LEONARDO MANETTI (@diritti riservati)



1 commento:

  1. Immergersi in quelle parole come se fossi tu a vivere quei momenti e quelle emozioni

    RispondiElimina

Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001